giovedì 20 giugno 2013

Roberto Saviano: ad ognuno la sua battaglia

Tutti noi lottiamo nella vita, affrontando nemici diversi.

Il 15 giugno scorso ho partecipato ad una serata organizzata al Teatro di Cassino, ospite Roberto Saviano. Io e lui abbiamo nemici diversi contro cui lottare ma mi ha dato tanta forza sentirlo parlare. Avere paura e lasciarsi sopraffare è l'errore più grande che potremmo commettere per lasciarci sconfiggere dal Male, in qualunque forma esso si presenti.


Grazie Roberto!



giovedì 13 giugno 2013

Tutto bene, poi tutto male, poi di nuovo tutto bene...

Va che la vita è così: dispettosa, imprevedibile, a volte ingiusta. Va che si diverte a funzionare a cicli: ora tutto, poi niente, poi ancora tutto. Io ho vissuto il ciclo del tutto (amore, serenità...) e il ciclo del niente (malattia, abbandono della persona amata, depressione). E adesso sto vivendo di nuovo il ciclo del tutto (lavoro, serenità, affetti importanti). Posso dire di ritrovarmi in uno stato della mia vita inatteso, che non credevo avrei mai più assaporato. Negli ultimi tempi la vita è stata sin troppo generosa nei miei riguardi, mi ha portato delle sorprese che nemmeno avrei mai immaginato... Si sarà voluta vendicare perché per lungo tempo non ho creduto abbastanza in essa e quasi volevo abbandonarla... Il punto è che quando stai male non pensi come quando stai bene, e viceversa... Ma le esperienze che facciamo nel corso della nostra esistenza ci insegnano proprio a pensare che non può andare sempre tutto male e non può andare sempre tutto bene.
E mentre faccio queste riflessioni impegnate, alle ore 13 di un tranquillo giovedì, penso alle vacanze che farò con delle amiche a luglio ^^

Sto trascurando un po' il blog e su questo aggiungo un paio di riflessioni. Ho capito che ormai non ha più la funzione iniziale, non ho più bisogno di questo spazio per sfogarmi. Vorrei che diventasse - e in parte lo è già e lo è sempre stato - fonte di informazione per chi si ritrova ad affrontare il tumore o la depressione. Continuerò a servirmi di questo spazio per raccontare la mia esperienza con il cancro, con cui dovrò confrontarmi a vita ahimè, ma oltre a raccontare il mio vissuto affronterò l'argomento servendomi di più ampie vedute. La questione Angelina Jolie mi ha fatto capire che il mio blog poteva essere anche questo e non solo il mio diario personale.

giovedì 6 giugno 2013

Servizio sanitario nazionale... Mah!

Ci risiamo. Puntuale ogni 6 mesi. Non faccio in tempo a sapere come sono andati i controlli, che devo subito attivarmi per prenotare quelli del semestre successivo. Sta diventando un'impresa sempre più ardua anche riuscire a prenotare per tempo in un'eccellenza come la Lombardia. Avrei dovuto fare tutti gli accertamenti per fine novembre ma sono stata costretta a far slittare tutto a metà dicembre 2013 perché non c'era posto per la risonanza magnetica. L'ecografia mammaria la farò dalle mie parti, a pagamento... E vabbè...
Insomma, sembrerà retorica, suonerà come populismo... o forse no! Ma credo sia giusto e sacrosanto continuare a denunciare lo stato pessimo della nostra sanità nazionale. Mentre i politici blaterano di cazzate e si tengono stretti i loro bei privilegi, noi comuni cittadini dobbiamo sbatterci per ottenere un minimo di servizi essenziali.
Avevo segnalato già tutto in precedenza, in questo POST